hackers and painters

Recensione Hackers & Painters di Paul Graham

Chi è l’autore di Hackers and Painters?

È difficile descrivere Paul Graham restando imparziali. Nasce come programmatore (ha contribuito parecchio al linguaggio Lisp) ma è anche un noto imprenditore e investitore della scena startup americana. Nel 1996 ha fondato Viaweb, poi acquisita da Yahoo! (diventanto Yahoo! Store) e nel 2005 ha fondato Y-Combinator, l’acceleratore più importante (e di successo) al mondo.

Graham è considerato da molti una delle persone più influenti del web e del panorama startup internazionale. I suoi post/saggi sono dei must read nell’ambiente.

Ha inoltre pubblicato diversi libri tra cui, appunto, Hackers & Painters.

Di cosa parla Hackers and Painters?

Qualcuno lo descrive come un libro di business. Qualcun’altro lo cataloga come un libro di programmazione. La verità è che Hackers & Painters è tutti e due e non è nessuno dei due!

Sarebbe riduttivo definirlo “di business“ o “di programmazione“ perché in questo libro c’è tanto di entrambi gli argomenti. È una raccolta di 15 saggi: qualcuno prettamente di business, qualcun’altro prettamente di programmazione, ma la maggior parte dei capitoli sono un’intrigante commistione dei due temi.

Uno dei capitoli più interessanti è quello che risponde alla domanda che ho usato nel titolo di questo post “Cosa hanno in comune gli hacker e gli artisti?“, dove Graham descrive un affascinante parallelismo tra le due categorie, analizzandone gli aspetti in comune.

La figura dell’hacker compare spesso all’interno del libro ed è interessante, a mio avviso, vedere come a detta di Graham sia una figura fondamentale per una startup e come le startup fondate da programmatori/nerd/hacker abbiano più possibilità di successo.

Perché devi leggere Hackers and Painters?

In quanto startupper che nella propria bio scrive “50% business, 50% programming“ forse sono di parte nel giudicare questo libro. Anzi, togliamo il forse.

Trovo Hackers & Painters uno dei libri migliori sul tema startup e uno dei migliori anche sul tema programmazione. Non ci troviamo di fronte a un guru che da consigli sulla carta basandosi sul “sentito dire“. Graham è un programmatore in gamba, un imprenditore di successo e uno degli investitori più rispettati al mondo. Quando ha qualcosa da dire, lo dice. Molto spesso andando contro corrente.

È un libro adatto sia a chi ha già qualche conoscenza (di entrambi gli argomenti) sia a chi si avvicina per la prima volta a uno di questi due mondi. Ogni capitolo è farcito con racconti di episodi nei quali l’autore si è trovato coinvolto.

Chris Anderson l’ha definitivo come “…una partita a ping pong nella mente di una delle persone più brillanti della nostra epoca”.
Direi che non c’è altro da aggiungere. Concordo in pieno. È un libro che, nonostante spazi su molti argomenti, fa pensare e strappa anche qualche sorriso, in pieno stile Paul Graham.

Consigliato a tutti!

P.S. Che io sappia non esistono traduzioni in italiano. Se volete leggerlo in inglese lo trovate qui su amazon.

Commenti

Chi Sono

Classe ‘84, Salernitano, cresciuto a camille e robottoni giapponesi! Sono un imprenditore digitale, blogger, public speaker e autore.
In segreto mi alleno per diventare Batman

Puoi seguirmi qui

La mia newsletter

Ricevi una volta a settimana una mia selezione di super contenuti sul mondo digital, marketing e business.
Libri, tool, video, post, eventi e tanto altro materiale interessante per il tuo lavoro.
Batman sarebbe fiero di te ;).

Risorse consigliate

Il mio libro

Acquista il mio libro sul Growth Hacking

Il mio corso

Acquista il mio corso sul Growth Hacking

Il mio ebook free

Leggi il mio ebook gratuito sul
Growth Hacking

Ultimi post