Featured

6 Consigli per far Spiccare il Volo al tuo Prodotto e Diventare Featured

Introduzione

Durante queste ultime settimane, prima e dopo il lancio di Dengen Chronicles per Windows Phone, molti blog hanno parlato di noi e il nostro gioco è stato messo featured (in evidenza) su svariati store.

Qualche mese fa, quando lanciammo la versione per Windows 8, finimmo in una newsletter di Microsoft Bizspark, sulla home page di Intel, tra le app consigliate di Mozilla.

Come abbiamo fatto? Innanzitutto, abbiamo deciso irrevocabilmente di far spiccare il volo al nostro prodotto. La determinazione e la consapevolezza sono fondamentali non solo per iniziare un nuovo percorso di esplorazione e di crescita, ma anche per ottenere risultati importanti.

Poi, c’è tanta esperienza da fare.

Questi 6 punti sintetizzano gli step più importanti per mantenere la rotta e arrivare all’obiettivo: ottenere spazi di visibilità importanti e ottimi feedback per il proprio prodotto. Iniziamo subito.

1. Essere pazienti

La prima cosa da chiarire è che non si ottengono risultati in poche ore o giorni. Una buona attività di PR richiede molto tempo. E’ un processo lungo che necessita di molta pazienza. E’ fondamentale tenere chiaro in mente che si pianifica oggi per avere risultati domani.
Sappiate che il fatto di non avere risultati tangibili (o anche dei feedback) nel breve termine  può creare molta frustrazione all’inizio.
Per fare un esempio su un caso reale, pensate che dalla prima email inviata a Microsoft Bizspark fino alla pubblicazione di questa intervista sono passati due mesi.

2. Pianificare tutto

Questa è una diretta conseguenza del primo punto. Un processo che richiede così tanto tempo non può essere improvvisato, bisogna pianificare bene i vari step che si andranno a compiere. E per pianificazione non intendo semplicemente decidere in quale giorno inviare il comunicato stampa. Intendo, piuttosto, selezionare con cura le testate da contattare, procurarsi gli indirizzi email giusti, preparare con attenzione il materiale da far visionare ecc. Molto spesso si ha a disposizione una sola possibilità. Se si fa una cattiva impressione al primo contatto difficilmente si riceverà attenzione a quelli successivi.

3. Instaurare relazioni personali

Spesso ci si dimentica che dall’altro lato dell’email ci sono delle persone. Instaurare relazioni non significa semplicemente scrivere il loro nome all’inizio dell’email. Mi riferisco, invece, al fatto che avrete molte più possibilità di essere ascoltati, e pubblicati, se il vostro interlocutore vi conosce.
Aggiungetelo su facebook, seguitelo su twitter, partecipate alla discussione, commentate i suoi contenuti e tenetelo aggiornato sull’andamento del vostro progetto.
Quando ci sarà una news veramente importante è molto più probabile che sia disposta ad ascoltarvi una persona con la quale dialogate da mesi, invece di una che si vede arrivare una mail da uno sconosciuto.
Al lancio della prima versione di Dengen Chronicles ci fu qualche blog che parlò di noi ma nessuno del mondo gaming. Nei giorni successivi al lancio della versione per Windows Phone la news era su molti tra i maggiori blog di gaming d’Italia.

4. Creare dei precedenti

Se vi segnalano un’app (o un gioco o qualsiasi altra cosa) e facendo una ricerca su google non trovate risultati, cosa siete portati a pensare? Ecco cosa intendo con “precedenti”: fate in modo che quando iniziate a comunicare con l’esterno ci sia già traccia di voi in rete.
Ma come si fa ad avere questi precedenti, questa traccia, se si è all’inizio?
Ci sono diversi modi per farlo. Scrivere su un blog aziendale (e personale) è un ottimo punto di partenza. Scrivere dei guest post può essere il primo “passo verso l’esterno” e aiuterà un sacco a rafforzare la brand awareness iniziale.

5. Pensare fuori dagli schemi

Se il vostro prodotto è nel mercato di riferimento X non limitatevi a contattare solo le testate che scrivono di X. Probabilmente ci sono una serie di aspetti che state tralasciando e che potrebbero essere interessanti per una storia. Provate a pensare fuori dagli schemi e cercate di capire quali possono essere questi aspetti. Spesso si tratta di caratteristiche uniche del vostro prodotto, di particolari processi adottati, di tecnologie, ecc. Li fuori ci sarà sicuramente qualcuno interessato ad uno di questi aspetti e disposto a raccontare la vostra storia, o parte di essa.
Qualcuno si è chiesto come siamo finiti featured sul sito di Mozilla. Tempo fa, navigando in rete, mi sono imbattuto in un loro post che chiedeva agli sviluppatori di segnalare le app interessanti per il Firefox Market e… li ho semplicemente contattati! In quanti si saranno imbattuti in quel link? E in quanti avranno pensato di contattarli? E quanti l’avranno poi fatto veramente?

6. Puntare sulle caratteristiche distintive

I blogger, i giornalisti e gli addetti alle PR ricevono decine di email tutti i giorni. Difficilmente riescono a concentrarsi su ognuna di esse. E’ importante riuscire ad emergere dalla massa. L’unico modo che avete per farlo è puntare su ciò che avete di unico. Come accennavo nel punto precedente, può essere una caratteristica del vostro prodotto, la tecnologia che avete usato, la storia della vostra azienda, ecc. Pensateci bene prima di iniziare a comunicare con l’esterno e, una volta trovate, puntate tutto sulle caratteristiche che vi distinguono.
Per riprendere l’esempio di prima, i contatti con Mozilla (così come capitò con Intel) si trasformarono in un post solo perché non gli ho raccontato dell’ennesimo gioco di carte collezionabili. Ho puntato, piuttosto, sul forte utilizzo che facciamo della tecnologia HTML5. Si dia il caso che entrambi i soggetti in questione siano molto sensibili all’argomento e furono, quindi, più aperti (e ben contenti) a scrivere di noi.

Non possono mancare alcuni tips & tricks per completare il quadro. Sono suggerimenti spiccioli da tenere sempre a mente.

  • Partite dal basso. Al primo giro di email vi servirà a poco contattare Techcrunch e TheNextWeb. Difficilmente parleranno di voi se siete dei perfetti sconosciuti
  • Selezionate con cura i vostri contatti. Se vi occupate di giochi forse sarà meglio evitare di contattare blog che trattano di biotech o green.
  • Non scrivete a indirizzi generici. Difficilmente riceverete risposta dai vari indirizzi generici. Meglio studiarsi bene la redazione e contattare le singole persone.
  • Evitate gli allegati. Se dovete inviare un comunicato stampa o altro materiale è meglio caricarlo su dropbox e copiare il link nel corpo dell’email.

Edit: questo post, tradotto e ritoccato, è stato pubblicato sul mio blog inglese.

Commenti

Chi Sono

Classe ‘84, Salernitano, cresciuto a camille e robottoni giapponesi! Sono un imprenditore digitale, blogger, public speaker e autore.
In segreto mi alleno per diventare Batman

Puoi seguirmi qui

La mia newsletter

Ricevi una volta a settimana una mia selezione di super contenuti sul mondo digital, marketing e business.
Libri, tool, video, post, eventi e tanto altro materiale interessante per il tuo lavoro.
Batman sarebbe fiero di te ;).

Risorse consigliate

Il mio ebook free

Leggi il mio ebook gratuito sul
Growth Hacking

Il mio libro

Acquista il mio libro sul Growth Hacking

Il mio corso

Acquista il mio corso sul Growth Hacking

Ultimi post