Richard Branson

5 suggerimenti per avviare un business, secondo Richard Branson

Richard Branson, imprenditore e investitore inglese, conosciuto dai più per essere il fondatore del gruppo Virgin, ha – in realtà – alle spalle centinaia di aziende fondate e gestite.

In una recente intervista per il programma Virgin Startup, gli è stato chiesto quali fossero i segreti del suo successo e se avesse una formula magica per gli imprenditori.

Come era prevedibile, Branson ha raccontato alla sua audience che non esiste nessuna formula magica e che, ancora oggi, avviare una nuova attività può essere “difficile e scoraggiante“. Nella stessa intervista ha, però, svelato quali sono i suoi punti fissi, in ogni nuova attività che intraprende.

1. Essere curioso

Secondo il boss di Virgin la curiosità è una delle caratteristiche più importanti per un imprenditore. Essere curiosi significa osservare il mondo e osservando il mondo si riesce a capire quando qualcosa manca o va migliorato. E proprio in quel momento arrivano le migliori idee.

2. Trovare la propria idea

Un imprenditore curioso dovrebbe vedere opportunità dove gli altri vedono ostacoli. Da queste opportunità dovrebbe tirare fuori delle soluzioni. E, infine, con queste soluzioni colmare il gap iniziale. Anche se si tende a pensare il contrario, esistono ancora tanti settori bisognosi di innovazione e in attesa di essere rivoluzionati.

3. Essere appassionato

La passione è fondamentale per superare i momenti di difficoltà o, usando le stesse parole di Branson, “la passione è ciò che ti fa tenere gli occhi fissi sul premio finale”. Ovviamente non è facile, ma è spesso la sottilissima linea che separa i business di successo da quelli fallimentari.

4. Concentrarsi sulle persone

Le aziende sono fatte di persone. Le persone decidono il destino delle aziende. Contrariamente a ciò che affermano in molti, Richard consiglia vivamente di avviare attività con amici e familiari e racconta diversi esempi di sue aziende nelle quali i suoi soci sono sui carissimi amici o parenti stretti.

5. Ascoltare e apprendere

Il problema di molte persone è che parlano tanto e ascoltano poco. La prima caratteristica di un buon leader è la sua capacità di ascoltare gli altri. C’è qualcosa da apprendere da chiunque. Ed è solo sporcandosi le mani in prima persona che si può apprendere e migliorare.

Trovo Richard Branson sempre di grande ispirazione soprattutto perché, come si può capire da questa intervista, spesso ha opinioni e approcci atipici rispetto al “mondo startup“. Se volete recuperare altri suoi contenuti interessanti, vi consiglio di seguirlo su twitter e sul suo blog.

Se invece volete dare un’occhiata all’intervista originale la trovate qui sotto:

Commenti

Chi Sono

Classe ‘84, Salernitano, cresciuto a camille e robottoni giapponesi! Sono un imprenditore digitale, blogger, public speaker e autore.
In segreto mi alleno per diventare Batman

Puoi seguirmi qui

La mia newsletter

Ricevi una volta a settimana una mia selezione di super contenuti sul mondo digital, marketing e business.
Libri, tool, video, post, eventi e tanto altro materiale interessante per il tuo lavoro.
Batman sarebbe fiero di te ;).

Risorse consigliate

Il mio ebook free

Leggi il mio ebook gratuito sul
Growth Hacking

Il mio libro

Acquista il mio libro sul Growth Hacking

Il mio corso

Acquista il mio corso sul Growth Hacking

Ultimi post