startup marketing

Startup Marketing: Agenzia, Consulente O Tutto In Casa?

Guest post di Luigi Ferrara, Digital Marketing Specialist

Il marketing per le startup (definito da qualcuno Startup Marketing) non è una scienza esatta, e non potrà mai esserlo.

La tua startup ha preso una forma definita, sei pronto a fare degli sforzi seri per farla crescere, e magari hai anche qualche soldino da parte (quelli non guastano mai). La domanda nasce spontanea: qual è lo step successivo?

Naturalmente non c’è una risposta che si possa ritenere sempre valida, bisogna sempre contestualizzare individuando bene le necessità, gli obiettivi da raggiungere e, se necessario, anche una serie di traguardi. Insomma ti serve un piano, ma in questo caso sarebbe meglio un business plan.

Partiamo dall’assioma fondamentale che, come si dice dalle mie parti, “senza soldi non si cantano messe”. Un’espressione calzante per dire che senza basi solide (in termini di risorse e skill, ma anche di competenze e tempo) non si va da nessuna parte. Ci sono mille modi di generare i risultati di cui hai bisogno, siano essi utenti iscritti, contatti, installazioni di un’app, vendite e quant’altro.

Ma il problema grosso nasce proprio qui: sei in grado cioè hai l’esperienza e le competenze per farlo, di individuare il percorso più giusto per la fase in cui ti trovi?

Ti assicuro che nella maggior parte dei casi non è così, anche se ne sei convinto!

Ora viene il problema più grosso, perché devi iniziare a cercare aiuto dall’esterno: agenzia o consulente? Di nuovo, non c’è una risposta univoca, ovviamente. Ogni caso è unico, anche nello stesso settore, anche con lo stesso target, anche se offrite lo stesso identico prodotto/servizio, ci sarà sempre una serie di variabili da considerare, e in quanto variabili non possono valere per tutti; diffida subito da chi non inizia la conversazione con questo concetto.

E diffida anche da tutti quelli che non ti forniscono almeno un accenno delle motivazioni per cui ti stanno proponendo determinate azioni o attività. 

Se vuoi fidarti di me, che qualche anno dall’altra parte della barricata (quella delle agenzie) l’ho trascorso, un professionista competente ti chiederà di effettuare un test utilizzando una parte del budget che hai a disposizione. Sulla base dei risultati del test si riserverà di sviluppare un piano più dettagliato per investire le risorse che hai a disposizione, perché solo in quel momento potrà avere un’idea di cosa può essere fattibile e cosa no.

Questo perché in qualunque situazione possibile e immaginabile, nessuno è in grado di conoscere in anticipo i risultati.

A meno che non abbia una sfera di cristallo, si capisce. Ma se trovi qualcuno con la sfera di cristallo è inutile fare gli imprenditori: fatti dare 6 numeri e sistemati per tutta la vita ;)

Guest post di Luigi Ferrara, Digital Marketing Specialist

Se ti è piaciuto questo post, clicca Mi Piace qui sotto!

Commenti

Chi Sono

Classe ‘84, Salernitano, cresciuto a camille e robottoni giapponesi! Sono un imprenditore digitale, blogger, public speaker e autore.
In segreto mi alleno per diventare Batman

Puoi seguirmi qui

La mia newsletter

Ricevi una volta a settimana una mia selezione di super contenuti sul mondo digital, marketing e business.
Libri, tool, video, post, eventi e tanto altro materiale interessante per il tuo lavoro.
Batman sarebbe fiero di te ;).

Risorse consigliate

Il mio ebook free

Leggi il mio ebook gratuito sul
Growth Hacking
NUOVO

Il mio nuovo libro

Acquista il mio nuovo libro sul Growth Hacking Mindset

Il mio libro

Acquista il mio libro sul Growth Hacking

Il mio corso

Acquista il mio corso sul Growth Hacking

Ultimi post