social media trend 2017

Social Media Trend 2017, cosa dobbiamo aspettarci?!

  • 239
    Shares

Più o meno quest’anno abbiamo tagliato il traguardo dei primi dieci anni di vita dei Social Network, almeno su larga scala e se ci riferiamo ai 2/3 più diffusi.

In modo precoce o con tempi più lunghi, un po’ tutti siamo stati introdotti in questa galassia dal capostipite Facebook: ricorderai probabilmente anche tu lo stupore di quando, una volta iscritto, ti sei ritrovato a un click di distanza vecchie conoscenze ormai dimenticate o amici lontani sparsi per il globo.

A pochi passi di distanza è seguito l’ingresso di Twitter: più frenetico e un po’ più duro da digerire (soprattutto qua in Italia) ma con gli stessi obiettivi di fondo: l’interconnessione tra persone di tutto il mondo e il dare un tocco di profonda umanità allo strumento tecnologico.

La diffusione su vasta scala e capillare degli smartphone è stato il tocco finale: le tecnologie mobile determinano quasi ogni singolo aspetto delle nostre vite quotidiane, dal lavoro, a come gestiamo i rapporti sociali, a che versione di noi stessi trasmettiamo all’esterno e a come ci divertiamo. Oltre ad aver creato diverse professioni correlate.

Alla luce di tutto ciò, è sempre più importante cercare di capire in anticipo quali possono essere i social media trend e quale momento migliore per farlo, se non l’inizio di un nuovo anno?

Provo quindi a rispondere alla domanda “quali sono i social media trend da tenere d’occhio nell’anno che verrà?”.

Io ne ho individuati 8.

Sempre più Live Streaming

Quando YouTube venne lanciato nel 2004 rappresentò un terremoto per tutti: la possibilità di registrare, caricare e condividere video e riprese di ogni tipo con tutto il mondo. Dodici anni dopo l’utilizzo degli smartphone come vere e proprie videocamere ha portato tutto a un livello superiore.

Piattaforme come Facebook Live e Periscope consentono di divulgare contenuti e storie (sia a livello privato che a livello business) e di interagire con il pubblico di destinazione in modo molto più profondo e diretto che con semplici contenuti di testo o fotografici.

Il live streaming applicato al business può essere un modo insuperabile per assicurare credibilità al tuo brand grazie a contenuti genuini, puri e “non filtrati”.

Pochi social, ma sempre più forti

La tendenza nel business dei Social Media è oramai abbastanza chiara a livello globale e tende a solidificarsi, con i pesci grossi che tendono a mangiare i piccoli, appena diventano interessanti: Facebook con Whatsapp, Twitter con Periscope, Microsoft con Linkedin e così via.

Questa è una tendenza di stampo macro-economico che non avrà un effetto notevole sul tuo lavoro giornaliero; tuttavia se lavori con i Social Media dovrai tenere conto di come l’intero panorama possa velocemente mutare ed adattare le tue strategie di conseguenza.

I Bot e le relazioni coi clienti

Nell’era dell’Intelligenza Artificiale l’obiettivo è quello di portare un po’ di umanità all’interno delle macchine: a questa funzione rispondono i Chatbot.

Soprattutto su Facebook Messenger, i Chatbot stanno avanzando ogni giorno in termini di popolarità: si tratta in sintesi di un sistema di chat artificiale in grado di simulare conversazioni intelligenti (e sensate) con un essere umano reale.

Facile intuire come per il mondo aziendale possano trasformarsi agilmente in un asset dal valore irrinunciabile, poiché consentono l’automazione di svariati compiti come quello dell’assistenza clienti continua 24/7, migliorare la User Experience e l’interazione con la propria comunità di riferimento.

Tuttavia, la funzione principale con cui vengono utilizzati al momento è quella del real-time engagement: clienti e visitatori sono sempre alla ricerca di risposte opportune e veloci ai loro commenti e richieste e i Chatbot sono appositamente concepiti per rispondere al più ampio spettro di domande, senza alcun intervento umano.

Questa tecnologia potrà aiutarti a solidificare il legame con la tua base utenti!

Expiring Content: fai scadere i tuoi contenuti

I canali social (e non solo) sono ormai saturi: farsi largo tra l’enorme massa di contenuti è diventata una vera battaglia e le tradizionali tattiche di marketing non sono più efficaci da tempo.

Anche gli accorgimenti standard come SEO, ricchezza di contenuti e ottimizzazione del proprio sito web, seppur sempre importanti, bastano giusto per non annegare nel mare di contenuti.

Snapchat (seguito a ruota da altri) ha però aperto una nuova via, ossia quella del contenuto a scadenza: i visitatori sanno che hanno un tempo limitato per leggere e usufruire del contenuto prima che sparisca.

Il contenuto a scadenza potrebbe essere parte della tua strategia di marketing per questo nuovo anno.

Se ti sta piacendo questo post, clicca Mi Piace!

Crollo inesorabile della visibilità organica

Questa tendenza non è così rassicurante per chi è coinvolto nel digital marketing, ma con la strategia giusta e un po’ di esperimenti si possono trovare efficaci contromisure.

Fino a qualche anno fa ottenere visibilità sui Social Media era relativamente semplice, così come ottenere like e followers a valanga per i propri canali. Scucire soldi per spingere i propri contenuti era considerata un’ultima risorsa o qualcosa di puramente destinato alle grandi aziende.

Tutto ciò sta cambiando molto velocemente, o meglio è già cambiato e la tendenza si sta radicalizzando ancora di più verso una distribuzione organica sempre più marginale. La media si sta assestando intorno a un poco incoraggiante 5%, ma per le pagine con grandissimi numeri (sopra i 500k) scende addirittura sotto il 2%.

La portata organica per l’inserzionista medio ha visto un crollo del 52% nel 2016! In poche parole i social media (con Facebook ed Instagram in prima linea) sono diventati, a passi nemmeno troppo lenti, dei media a pagamento. Proprio per questo motivo la cura di alcuni aspetti diventa adesso imprescindibile:

  • Puntare forte sull’Email Marketing. Campagne DEM accurate e mirate ti consentiranno di raggiungere la tua audience senza passare da vari algoritmi o filtri social che potrebbero smorzare notevolmente la diffusione dei tuoi messaggi.
  • Ottimizzazione costante. Ottimizzare continuamente i tuoi contenuti è l’unico modo per restare il più visibili possibile.
  • Applicare una strategia di Growth Hacking. Hai bisogno di sperimentare molto e molto velocemente. Armarsi di un approccio preciso e i giusti tool può fare la differenza.

Marketing Automation come se piovesse

Prendersi cura di tutti gli aspetti che compongono una strategia di marketing digitale è diventato un compito gravoso e tremendamente dispendioso in termini di risorse umane. Piattaforme di Marketing Automation come Marketo, Hubspot e LeadSquared consentono di affidare a sistemi automatizzati i task più ripetitivi.

In questo modo potrai automatizzare, a un prezzo relativamente basso, attività come come Advertising, invio Newsletter, campagne SMS ed altre ancora.

Consolidamento dell’Influencer Marketing

Guru, blogger e influencer stanno ormai dettando i trend e le mode da seguire a livello globale in ogni tipo di nicchia di mercato: dal cibo alla moda passando per viaggi, lettura e tanto altro.

Coinvolgere degli influencer nelle tue attività oppure ospitarli sui tuoi canali porterà all’attenzione del loro seguito i tuoi prodotti/servizi con enormi benefici, non solo in termini di esposizione, ma anche in termini di vendite.

Trasparenza totale

Fino a qualche anno fa ricevere una lamentela, fare un errore grossolano su un ordine o avere comportamenti inappropriati, pur essendo di certo qualcosa da evitare per un brand, si risolveva il più delle volte in un testa a testa con il singolo cliente e difficilmente avrebbe varcato la soglia delle “mura di casa”.

I Social Network hanno portato il livello di trasparenza a vette mai viste prima: su portali come GlassDoor è possibile lasciare le proprie recensioni sulle aziende in cui si è lavorato, Uber valuta ormai sia i guidatori che i passeggeri a bordo, le app e siti su recensioni gastronomiche non si contano.

Tieni bene in mente che la trasparenza è oramai quasi totale e preparati ad adeguare la tua comunicazione di conseguenza!

Conclusioni

Alcune di queste tendenze che ho elencato sono alla fin fine il germogliare di semi che già durante il 2016 erano stati sparsi. Forse hai già avuto il tuo primo indimenticabile incontro con un chatbot o forse stai già pubblicando video su Facebook ed Instagram.

Credo fortemente che questi trend andranno a solidificarsi durante questo nuovo anno mentre altri vedranno una vera e propria esplosione nei mesi a venire, soprattutto per brand ed aziende che avranno i mezzi e la visione di integrarli nelle loro strategie!

Guest post di Francesco Osimanti di FraTheRoamer

Se ti è piaciuto questo post, clicca Mi Piace!

Prima di andare via ti suggerisco di dare un'occhiata a questi post che potrebbero interessarti:
  • 239
    Shares

Commenti